Natale 2023: i 5 migliori spot di quest’anno

Arriva dicembre e non c’è momento migliore per parlare di un grande appuntamento per il mondo della comunicazione: le campagne di Natale.

Tabella dei Contenuti

La questione è questa: mancano ancora un paio di settimane a Natale, eppure questo articolo arriva già in ritardo. I grandi spot delle feste, infatti, quest’anno sono stati rilasciati nel preciso istante in cui Halloween è passato, anticipando persino la comparsa dei primi pandori e panettoni sugli scaffali dei supermercati.

 

Inutile dire che il nostro reparto Copy e Strategist non ha perso l’occasione di organizzare un Festival dello Spot di Natale interno. Abbiamo quindi guardato e commentato ogni singolo video a tema pubblicato nel mese scorso, con il solo obiettivo di stilare quella che è la nostra personale classifica dei migliori 5. Rigorosamente in ordine casuale.

 

La trovi qui.

 

Buona visione!

 

Coca-Cola: The World Needs More Santas

 

WPP Open X, guidata da VML e supportato da Grey, Ogilvy PR, EssenceMediacom, Hogarth e JKR

 

 

Coca-Cola è da sempre uno dei grandi brand che non hanno paura di investire nelle campagne natalizie e quella di quest’anno non fa eccezione, in quanto sembra essersi già posizionata come una delle più efficaci del 2023.

 

Con una risposta emotiva positiva del 72,5% degli spettatori e la straordinaria capacità di rendere il brand memorabile per l’82% degli spettatori, “The World Needs More Santas” è molto di più di due minuti di atti di gentilezza condivisi tra persone. Lo storytelling – azzeccatissimo – si sposa infatti con una fortissima componente strategica, che valorizza il brand e ne sfrutta gli elementi più riconoscibili, creando un mix unico nel suo genere.

 

La portata globale della campagna ha previsto un adattamento per più di 80 mercati in tutto il mondo e tutta una serie di iniziative correlate come il quiz “Find your inner Santa”, due cortometraggi e un’estensione per la piattaforma AI “Create Real Magic” del brand. Una bella evoluzione della tradizione iniziata negli ’20, con le prime illustrazioni di Babbo Natale a cura di Haddon Sundblom.

 

John Lewis: Snapper the Perfect Tree

 

Saatchi & Saatchi

 

 

Diciamocelo: non è davvero Natale senza che lo spot di John Lewis ci faccia piangere tutte le nostre lacrime, incluse quelle che non sapevamo di avere. Sono più di dieci anni, infatti, che il noto rivenditore di articoli per la casa e l’elettronica riesce a toccare le corde di milioni di utenti al mondo, condensando nelle sue campagne tutta la magia della stagione delle feste.

 

Protagonista del 2023, una pianta carnivora di nome Snapper. Sono proprio le sue vicissitudini, mentre insegue il sogno di diventare un albero di Natale, ad accompagnarci lungo un percorso dove diventa man a mano sempre più chiaro come le tradizioni, vecchie e nuove, possono unire le persone. Un messaggio importantissimo, rafforzato dalla scelta di mostrare un nucleo familiare con due figure materne, che ha permesso di bilanciare la visione della nuova agenzia del brand (storicamente un fedelissimo di Adam&eveDDB) con le aspettative del pubblico.

 

Cosa potresti non sapere di questo spot? Le avventure di Snapper non si fermano al piccolo schermo, ma continuano su Meta grazie ad un filtro AR e sul calendario digitale nell’app John Lewis.

 

Asda: Pop the Bublè & Make this Christmas Incredibublè

 

Havas London

 

 

Non è Natale senza Micheal Bublé, che quest’anno debutta negli spot – sì, al plurale! – di Asda, famosa catena britannica di supermercati.

La serie inizia con “Pop the Bublé”, un avvincente promemoria che ci ricorda come sia proprio ora di tirare fuori  il buon Bublé dalla cantina, e continua con “Make this Christmas Incredibublé”. Diretto dal regista premio Oscar Taika Waititi, il secondo episodio vede il cantante canadese nelle vesti del Chief Quality manager incaricato di portare avanti il controllo qualità di una vasta gamma di prodotti festivi – dalla tavola dei formaggi natalizi, ai pigs in blankets, al tartufo e parmigiano.

 

Lo spot ha debuttato nelle tv britanniche il 4 novembre e si accompagna ad un’altra innovativa mossa pubblicitaria: un albero di Natale di 6 metri che si illumina ogni volta che viene cantata una delle hit natalizie di Bublé. L’installazione è stata presentata all’esterno della stazione King’s Cross di Londra e, solo nella giornata del 16 novembre, gli aspiranti cantanti che si sono esibiti hanno ricevuto degli omaggi da ASDS in cambio delle loro performance.

 

Lidl: A Magical Christmas

 

BBDO Berlin

 

 

Quest’anno Lidl ci accompagna in una dimensione fiabesca del natale, con uno spot che ha per protagonista un simpatico procione che, rievocando le avventure dell’Orsetto Lidl dell’anno scorso, da vita a tutta la visione creativa da sempre propria del brand.

 

L’idea della produzione, realizzata da Zauberberg Productions con la regia del duo Dorian & Daniel, è quella di celebrare le tradizioni non convenzionali, veicolando un’idea di gentilezza condivisa attraverso atti e azioni che possono essere sia piccoli che grandi. Non a caso, una parte integrante della campagna è la vendita di beneficienza di giocattoli, organizzata dalla Toy Bank di Lidl.

 

Una chicca? La canzone che fa colonna sonora allo spot, “Guide The Way Back Home”, è stata scritta e registrata dal compositore vincitore di Grammy Charlie Holiday, per un tocco extra di autentica magia del Natale.

 

Amazon: Joy Ride

 

Amazon Creative Team

 

 

L’idea è semplice, l’esecuzione impeccabile e il risultato ti arriva dritto il cuore: la campagna natalizia di Amazon è un delicato omaggio all’amicizia che resiste nel tempo e ci accompagna nei momenti più importanti così come nelle piccole avventure quotidiane.

 

Joy Ride” ci ricorda proprio questo, spostando il focus dalla famiglia – tradizionalmente centrale di questa tipologia di campagne estremamente emozionanti – a tutte quelle figure altrettanto importanti che ci sono vicine ogni giorno. E all’interno della storia delle tre anziane protagoniste, impegnate ad osservare i nipoti che si divertono sulla neve, Amazon diventa il partner che permette loro di vivere una nuova avventura.

 

Una curiosità? Questa è la prima campagna che, dal 2017, non è stata realizzata dall’agenzia Lucky Generals ma è stata pensata e sviluppata dal team interno del brand. Prodotto da Hungry Man, lo spot è stato diretto da Wayne McClammy ed è stato girato ad agosto, in due location californiane: Los Angeles e Mammoth Mountain.

Pubblicato il 7 Dicembre 2023
Related Articles