Pagamenti online per e-commerce: come configurarli

uomo al lavoro su un laptop

Nella fase di scelta della modalità di pagamenti online da adottare, sono diversi gli aspetti da analizzare. Sia che tu gestisca un piccolo negozio o  un grande e-commerce, ci sono alcune funzionalità necessarie da non sottovalutare. Vediamo insieme quali.

  • l’intuitività del sistema di pagamento e la sua facilità d’uso;
  • la veridicità del metodo di pagamento adottato;
  • le spese di commissione alle quali si va incontro, sia da parte dell’utente sia da parte del negoziante, per ogni pagamento;
  • compatibilità con tutti i dispositivi esistenti (smartphone, tablet, web tv);
  • back office online dotato di reportistica avanzata e completamente integrabile con il tuo gestionale.

La velocità con cui si evolvono gli strumenti per il web è difficile determinare un solo canale utile ai pagamenti per i possessori di e-commerce. Al giorno d’oggi però, tra i più affermati, troviamo Nexi, con la sua funzionalità XPay legata agli e-commerce, e PayPal.  Oltre a questi nuovi strumenti di marketing, troviamo metodi di pagamento a cui i meno tecnologici posso contare.

Qui sotto una breve analisi dei due colossi del pagamento e alcune brevi istruzioni su come configurarli correttamente sul proprio sito.

Nexi: funzionalità principali

Nexi è la soluzione di pagamento ideale per le piccole, medie e grandi imprese che necessitano di un metodo di pagamento sicuro nel loro e-commerce, facilmente integrabile con i principali CMS.

In base alle dimensioni della propria azienda si potranno sottoscrivere due tipologie di piani diversi: XPay Easy e XPay Pro.

Entrambi i pacchetti dell’offerta e-commerce Nexi (XPay Easy e XPay Pro) ti offrono numerosi vantaggi. Tra questi, c’è la possibilità di accettare pagamenti online attraverso i circuiti internazionali più diffusi: Visa, Visa Electron, V-Pay, Mastercard, Maestro, American Express, Diners.

Frame di pagamento integrata sul tuo sito

Nexi mette a tua disposizione un’interfaccia di pagamento con la raccolta di dati sensibili (in gergo tecnico si chiama iframe) all’interno del tuo e-commerce. Quest’area potrà essere modificata con le caratteristiche del tuo brand per un’esperienza di pagamento più fluida e coerente.

Personalizzazione completa

Grazie alla soluzione XPay Build, puoi ospitare il form di pagamento all’interno del tuo sito, senza reindirizzare il cliente alla pagina di pagamento XPay, ma evitando allo stesso tempo di dover gestire i dati della carta. Contrariamente alla soluzione iframe, con XPay Build le possibilità di customizzazione sono ancora più elevate. Le soluzioni iframe e XPay Build sono disponibili solo per chi sceglie il pacchetto XPay Pro.

Opzioni gestione di incasso

Sono fondamentalmente 2 le opzioni di incasso per Nexi: incasso immediato o incasso differito.

La scelta dipende dalla tipologia di attività e dalle caratteristiche del tuo business. Se per esempio sei il gestore di un negozio di usato, potresti avere bisogno di un incasso del pagamento differito da parte del cliente, dovuta alla verifica di disponibilità di merce instore. L’una o l’altra modalità può essere selezionata comodamente dal proprio profilo personale, nell’area di backoffice.

Configurazione

I passi per configurare al meglio il pagamento tramite Nexi bastano pochi passi. Dopo essersi iscritti al piano idoneo alla propria azienda (per l’iscrizione verranno chiesti solamente carta d’identità e codice fiscale), caricato i documenti e generato la firma digitale siete pronti per poter utilizzare tutti gli strumenti di pagamento.

Per poter integrare le funzionalità con il vostro sito e-commerce avrete bisogno di due differenti dati: l’alias e la chiave per il calcolo macEntrambe sono disponibili sul sito Nexi una volta effettuato il login.

schermata nexi pagamenti online configurazione
definizione di alias e chiave per il calcolo mac dal sito Nexi

Paypal: funzionalità principali

7 milioni di aziende in tutto il mondo hanno già scelto PayPal. Uno dei motivi di tale diffusione è la facilità di utilizzo che offre: PayPal utilizza le infrastrutture finanziarie esistenti dei conti bancari e delle carte di credito per creare un sistema di pagamento su base globale e in tempo reale. Per quanto riguarda l’utilizzo di PayPal sugli e-commerce, viene applicata una tariffa ogni volta che si riceve un pagamento con PayPal; questa tariffa dipende dal volume delle tue vendite. 

Sistema protezione acquisti

Nel servizio viene offerta anche una protezione degli acquisti da parte dei clienti: se l’acquisto idoneo non ti arriva o non corrisponde alla descrizione del venditore, il cliente viene rimborsato dell’intero importo, incluse le spese di spedizione.

Sicurezza 24 ore al giorno

La tua sicurezza è la priorità: il sistema di prevenzione frodi analizza ogni singola transazione. Sono a disposizione esperti, a qualsiasi ora del giorno, in grado di seguirti sia con supporto telefonico, sia tramite mail.

Per questo, sempre più clienti si fidano, e si affidano, a questo metodo di pagamento sugli altri.

Configurazione

Prima di tutto bisogna registrarsi sul sito PayPal come profilo Business. Una volta completata l’iscrizione, per collegare il proprio profilo al sito, basta accedere al sito di PayPal ed entrare nella dashboard.

Da cui, accedere nel menù a tendina STRUMENTI > CONFIGURA il conto BUSINESS.

schermata cronologia dal sito Paypal configurazione
configurare API dal sito Paypal – step 1

Ti verrà chiesto come integrare PayPal sul tuo sito, se scegliere un partner con PayPal preintegrato (opzione A) o integrare PayPal tramite API (opzione B).
A questo punto scegliere l’opzione A e cliccare su Configura accesso API dal menù che si aprirà.

schermata cronologia dal sito Paypal integrazione
configurare API dal sito Paypal – step 2

A questo punto cliccare sotto la voce Integrazione API NVP/SOAP Gestisci credenziali API.

schermata cronologia dal sito Paypal api
configurare API dal sito Paypal – step 3

Qui troverai le tre voci (nome utente API, password API e firma) che ti verranno richieste sul tuo e-commerce.

schermata dal sito Paypal credenziali
credenziali dal sito Paypal – step 4

 

Per chi invece ha poca dimestichezza con le nuove tecnologie troviamo i più conosciuti metodi di pagamento, ovvero il contrassegno e il bonifico bancario.

Contrassegno

Uno dei metodi di pagamento che ormai si vede sempre meno frequentemente è il pagamento in contrassegno. Ben il 17% degli acquirenti online del nostro Paese prediligeva questo metodo, che prevede  che al momento dell’arrivo della merce richiesta, includendo le spese di spedizione che sono a carico del consegnatario. L’azienda o l’agenzia che si occupa del servizio di spedizione, (posta o corriere espresso) riceve l’incarico da parte del mittente di incassare per suo conto l’importo precedentemente stabilito, nei contatti di compravendita, tra le due parti.

Questa metodologia di pagamento può essere apprezzata dai clienti ma un po’ meno dal rivenditore: oltre che rischioso per la merce, richiede molto tempo per far tornare al rivenditore la somma dovuta dalla vendita.

Bonifico bancario

Al perfezionamento della transazione il sito dell’esercente comunica gli estremi bancari ai quali effettuare un bonifico bancario per l’ammontare della merce. Al ricevimento del bonifico (o della ricevuta inviata dal consumatore) l’esercente invia la merce.

Il problema, in questo caso, è costituito dai tempi tecnici di effettuazione del bonifico. Comunque, con le moderne tecniche di Web Banking, per il consumatore è possibile fare l’ordine on line, collegarsi al sito internet della banca ed effettuare il bonifico e, subito dopo, inviare via email la ricevuta elettronica al negoziante.